Secondi piatti

Calamari ripieni al pesto.

Calamari ripieni

I calamari ripieni sono una delle cose che amo di più, ed è proprio questo il motivo di questa ricetta, la ricerca di un ripieno alternativo a quello che faccio solitamente con pane, aglio, prezzemolo e tentacoli dei calamari, e ho deciso di fare il ripieno utilizzando gli ingredienti di una classica ricetta ligure, abbinando al pesto patate e fagiolini.

In questo caso il ripieno viene cotto così da avere poi una cottura dei calamari in padella molto breve e non rischiare l’effetto “chewing-gum”.

Allora cosa ne dite? volete provare anche voi questa versione dei calamari ripieni? Cucinate con me!

  • Difficoltà: Bassa
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 15/20 minuti
  • Porzioni: 4 persone

Ingredienti :

  • Calamari 8  
  • Patate 2 medie
  • Fagiolini 200 g ( già sbollentati )
  • Pesto 100 g 
  • Sale q.b.
  • Olio e.v.o. q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Vino Bianco  1/2 bicchiere
Calamari ripieni

Procedimento :

  1. Pulire i calamari

    Lavate i calamari sotto l’acqua corrente
    Con una mano afferrate la testa del calamaro e con l’altra il corpo, tirate delicatamente la testa in modo da determinare il distacco delle interiora, eliminate la conchiglia trasparente e la pelle e sciacquare il calamaro sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui dalla sacca facendo attenzione a non romperla.
    Con l’aiuto delle forbici eliminate dalla testa del calamaro  il becco, che si trova al centro dei tentacoli, e gli occhi e tutta la parte circostante ad essi, sciacquare sotto l’acqua fredda e mettete da parte.


  2. Preparazione del ripieno

    Pelate e tagliate a dadini piccoli le patate, e a pezzetti di circa 1 cm i fagiolini che avrete precedentemente sbollentato.
    In una padella mettete l’olio e fate rosolare lo spicchio d’aglio, aggiungete le patate a cubetti e lasciatele cuocere per qualche minuto aggiungendo, in caso di bisogno, dell’acqua.
    Quando le patate inizieranno ad essere morbide aggiungete i fagiolini e i tentacoli dei calamari tagliati a pezzetti molto piccoli e fate cuocere per altri 5 minuti, dopodiché aggiungete il pesto e, in caso di bisogno, regolate di sale.
    Riprendete i calamari che avevate tenuto da parte riempiteli con il composto, lasciando liberi un paio di cm dal bordo, ripiegate i lembi e chiudete l’apertura con uno stuzzicadenti .

  3. Cottura.

    In una padella, scaldate un filo d’olio con uno spicchio d’aglio, adagiate all’interno i calamari e cuocete per qualche istante a fiamma vivace in modo tale da sigillarli.
    Sfumate con il vino bianco, lasciate evaporare l’alcool,aggiungete un pizzico di sale e coprite con un coperchio.
    Lasciate cuocere a fiamma media per 5-6 minuti, tenendo conto della grandezza dei calamari, spegnete il fuoco, eliminate gli stuzzicadenti, disponete i calamari in un piatto da portata e servite.

  4. L’idea in più

    Se dovesse avanzare del ripieno potete realizzare una crema per accompagnare i calamari, aggiungendolo al fondo di cottura dei calamari insieme ad un pochino di acqua.
    Quando i calamari saranno pronti toglieteli dalla padella, metteteli in un piatto da portata e copriteli per tenerli in caldo.
    Aggiungete al fondo di cottura il ripieno avanzato e al bisogno un po’ d’acqua, non troppa per evitare che sia troppo liquido, lasciate cuocere 1 o 2 minuti e trasferite il tutto all’interno del bicchiere del frullatore ad immersione, frullate andando ad aggiungere olio e.v.o. a filo, come si fa per la maionese, fino ad ottenere un composto spumoso ed omogeneo, traferitelo in una salsiera e servitelo insieme ai calamari ripieni.

Volete abbinare a questo secondo piatto un primo di mare? Cosa ne dite di un piatto di spaghetti alle vongole semplici e sempre apprezzati? Per la ricetta cliccate qui.

Vi piacciono le mie ricette? Per rimanere sempre aggiornati lasciate un like alla mia pagina Facebook cliccando qui !

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply