antipasti/ Aperitivi/ collaborazioni

Polpette di patate e sardine sott’olio

sardine sott'olio

Vi è mai capitato al supermercato di trovarvi davanti alla classica confezione di sardine sott’olio e passare oltre perché non sapevate cosa farne?

A me è successo un sacco di volte, anzi vi dirò di più le ho sempre snobbate ( e pensate che mia suocera lavora in un azienda che le produce 😂 ) fino a qualche settimana fa quando l’ANCIT (Associazione Nazionale Conservieri Ittici) ha richiesto una ricetta che valorizzasse le sardine in scatola, ed io ho accettato la sfida.

Per preparare questo piatto sono partita dallo studio dell’ingrediente ho scoperto che le sardine sono un vero e proprio superfood, consigliate da dietologi e nutrizionisti, ricche di proprietà benefiche per il
sistema cardiovascolare e quello cerebrale, ottima fonte di proteine, vitamine B12, B3 e B2, A e D e
diversi oligoelementi tra cui fosforo, sodio, calcio, ferro, magnesio, selenio e iodio.

Le sardine sono ricche di grassi prevalentemente insaturi, quelli buoni, appartenenti alla serie degli omega-3 , EPA e DHA.

Il Prof. Pietro Migliaccio elenca i 5 motivi per cui le sardine in scatola non dovrebbero mai mancare a  tavola:

  1. Sono alleate del nostro cervello.
  2. Proteggono il sistema cardiocircolatorio.
  3. Fanno bene alla pelle e agli ormoni.
  4. Sono preziose per il tono muscolare e dell’umore.
  5. Favoriscono la salute delle ossa.

Per saperne di più sui 5 motivi che rendono così speciali le sardine cliccate qui.

Alle sardine ho abbinato le patate e ho realizzato il più classico e goloso dei piatti le “polpette” un perfetto aperitivo/antipasto da servire a tavola durante il cenone della vigilia.

La ricetta delle mie polpette ( e non solo) potrete trovarla anche sul sito di ANCIT cliccando qui.

E adesso aprite le scatolette e cucinate con me!!!

sardine sott'olio

 

Ingredienti:

  • Sardine sott’olio in scatola 240 g 
  • Patate medie 2 (circa 400 g )
  • Spicchi d’Aglio 2 
  • Uova 2 (aggiungetene uno ulteriore per la panatura in caso di bisogno )
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale  q.b
  • Pepe  q.b
  • Pangrattato  q.b
  • Farina 00 qb

 

Procedimento

  1. Lessate le patate, a cottura ultimata scolatele, pelatele e passate con lo schiacciapatate. ( 1 )
  2. Sgocciolate e pulite le sardine: eliminate la lisca centrale e la pelle, schiacciatele con una forchetta fino a creare un composto omogeneo. ( 2 )
  3. Tritate aglio e prezzemolo.
  4. Aggiungete alle patate le sardine, il trito di prezzemolo e aglio, un uovo, pepe, sale, amalgamate bene tutti gli ingredienti e lasciate riposare mezz’ora. ( 3 )
  5. Dopo la mezz’ora di riposo formate con l’impasto delle polpette, impanatele passandole prima nella farina poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato. ( 4 )
  6. Friggete in olio di semi di arachide fino a quando avranno un bel colore dorato.( 5 )
  7. Servite calde accompagnate ad una maionese o ad una salsa al pomodoro piccante.

 

 

 

You Might Also Like